Disabilità e diritti

Lunedì 3 dicembre 2018 – Solidarietà Motorie e la Giornata Internazionale delle persone con disabilità

La Giornata internazionale delle persone con disabilità  è stata proclamata nel 1981 con lo scopo di promuovere i diritti e il benessere dei disabili.

Dopo decenni di lavoro delle Nazioni Unite, la Convenzione sui diritti delle persone con disabilità, adottata nel 2006, ha ulteriormente promosso i diritti e il benessere delle persone con disabilità, ribadendo il principio di uguaglianza e la necessità di garantire loro la piena ed effettiva partecipazione alla sfera politica, sociale, economica e culturale della società.

La Convenzione ONU invita gli Stati ad adottare le misure necessarie per identificare ed eliminare tutti quegli ostacoli che limitano il rispetto di questi diritti imprescindibili.  La Convenzione (Articolo 9, accessibilità) si focalizza sulla necessità di condizioni che consentano alle persone con disabilità di vivere in modo indipendente e di partecipare pienamente a tutti gli aspetti della vita e dello sviluppo. Quindi sensibilizzare l’opinione pubblica al fine di favorire l’integrazione e l’inclusione delle persone con disabilità permetterebbe un processo rapido verso uno sviluppo inclusivo e sostenibile, in grado di promuovere una società resiliente per tutti attraverso l’eliminazione della disparità di genere, il potenziamento dei servizi educativi e sanitari e in definitiva, l’inclusione sociale, economica e politica di ogni cittadino.

La giornata del 3 dicembre deve ricordarci l’importanza di valorizzare ogni individuo e di abbattere le barriera che limitano diritti imprescindibili.

L’Associazione Internazionale Solidarietà Motorie si fa promotrice da sempre di questi valori  e si impegna, attraverso i suoi 3000 aderenti, presenti in molti comuni d’Italia, a pungolare istituzioni e persone affinché l’abbattimento delle barriere, prima di tutto mentali, diventino un mero ricordo.

Di seguito vogliamo condividere la conferenza stampa del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, il Ministro per la Famiglia e le Disabilità Lorenzo Fontana, il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega alla disabilità Vincenzo Zoccano al termine del tavolo di confronto in occasione della Giornata Internazionale delle persone con disabilità.

Al termine Il Presidente Conte ha letto una bellissima poesia dedicata alle persone con disabilità dall’autore Ermanno Eandi.

Sedia a ruote

Sono immobile eppure mi muovo,.

corro, volo, salto,
m’innalzo con la mia fantasia
e raggiungo vette altissime.

Da lì vedo la mia voglia di rivincite,
l’autenticità di essere me stesso,
lontano da quel che sono
ma vicino alla mia pura sensibilità.

A volte vedo gli altri
correre da fermi con i pensieri inariditi,
che fingono di capirmi
con il loro falso compianto
di chi non vola più o, peggio, non hai mai volato.

Dalla mia sedia a ruote spuntano le ali,
faccio capriole nella mente,
mi piaccio e capisco:
che è meglio avere un corpo senza corpo
che una testa senza testa.

 

creative commons creative commons creative commons Immagini messe a disposizione con licenza CC-BY-NC-SA 3.0 IT